Con le famiglie: stiamo in ascolto!

Stiamo attraversando un momento educativo critico, ma nello stesso tempo affascinante e pieno di sfide. L’educazione dei figli in un periodo di cambiamenti così rapidi e accelerati può rivelarsi difficile; non è semplice riuscire a stare al passo con i tempi. Pensiamo per esempio alle nuove tecnologie e quanto i nostri figli siano completamente immersi, quanto ci sfugge di tutto questo? Come comportarci?

E iniziamo ad avere questa sensazione di non essere sempre in grado di fare i genitori, si percepisce, una certa difficoltà nell’educare e nel rapportarsi con i figli. Questo porta spesso a sentirsi paralizzati, a sperimentare un senso di impotenza che ci porta a vedere l’educazione in maniera pessimista. Le famiglie, oggi più che mai, si ritrovano sole nel portare avanti un compito molto complesso, come quello dell’educazione dei figli. Il supporto della rete familiare e sociale è meno solido del passato, per motivi diversi. Per esempio una volta la famiglia era molto più allargata, infatti oltre i genitori e i figli, potevano coabitare insieme anche altri parenti, come nonni e zii. Questo permetteva un sostegno maggiore per l’educazione. Oggi invece la famiglia è principalmente nucleare, ovvero composta esclusivamente dalla coppia genitoriale e dai figli, e quindi già dal suo formarsi la coppia deve essere in grado di strutturarsi e organizzarsi sulle proprie forze.
Le informazioni su come essere “famiglia”, “mamma” e “papà” sono infinite, soprattutto con l’avvento di internet, ma il sostegno tra le famiglie stesse e la consulenza di figure professionali può offrire un’opportunità concreta di incontro e confronto.
Nella ricchezza e complessità della realtà di oggi, la nostra associazione, “Famigliando”, si propone di rispondere ai dubbi e alle domande della famiglia, accoglierla e ascoltarla nei momenti di cambiamento e crescita. Creare una rete tra famiglie è sicuramente un nostro obiettivo imprescindibile, per favorire il sostenersi a vicenda e mettersi in ascolto. Famigliando vuole offrire una serie di servizi per le famiglie, attraverso la creazione di occasioni di incontro, momenti di condivisione e di riflessione, spazi di formazione, laboratori, e tante altre iniziative che metteremo in atto attraverso l’incontro e il dialogo con le famiglie presenti nel territorio.
Un servizio nel quale crediamo molto e che abbiamo desiderato fortemente è lo Sportello di ascolto e dialogo per genitori e famiglie. Nasce dalla collaborazione con la Caritas della Diocesi di Alghero-Bosa ed è un servizio gratuito e aperto ad ogni famiglia, nel rispetto della privacy e con operatori preparati e formati all’ascolto. Lo sportello si pone l’obiettivo di accogliere il genitore e/o la famiglia, dando possibilità di sentirsi accompagnati e sostenuti sia nelle difficoltà quotidiane sia in situazioni fonte di preoccupazione e stress per il nucleo familiare.

Ascoltare non è facile, forse nel mondo di oggi ci siamo dimenticati di cosa voglia dire fermarsi e mettersi veramente in ascolto, guidati dalla fretta e dalla frenesia di fare! Siamo talmente presi dagli impegni di ogni giorno, che sempre più spesso soffochiamo i nostri bisogni più profondi, non lasciando spazio a ciò che è importante davvero e ci aiuta a stare bene con noi stessi e con gli altri.
L’ascolto richiede la capacità di fermarsi e di recuperare la parte di noi stessi che mettiamo da parte, le emozioni e le sensazioni che una situazione particolare ci suscita. È importante quindi iniziare o provare a ridare spazio alla nostra più profonda essenza, per permetterci di riconoscere le nostre emozioni e gestirle, individuare il nostro modo di comportarci, identificare i nostri limiti ma soprattutto le nostre risorse da mettere in campo nella nostra vita e con le nostre famiglie e figli. Ecco che diventa importante, una necessità, rimetterci in gioco e in ascolto di noi stessi, della propria storia, di ciò che siamo!
Lo scopo dello Sportello d’Ascolto è promuovere cambiamento in termini positivi! Offrendo un servizio alle persone e alle famiglie, vogliamo creare opportunità di crescita per chi si ritrova a vivere una situazione psicologicamente stressante; vogliamo offrire uno strumento per condividere le difficoltà quotidiane, esprimere le proprie emozioni e poter chiedere un consiglio e un aiuto.
Questo servizio permette di avere a disposizione uno spazio di confronto e di pensiero sulle proprie azioni e sulla qualità delle proprie scelte, nell’ottica di favorire una migliore conoscenza di sé, capire le dinamiche delle relazioni con i figli che spesso sono fonte di grande preoccupazione.
Uno spazio in cui riscoprire e valorizzare le capacità creativa dei genitori di saper leggere, analizzare e comprendere quello che sperimentano quotidianamente in famiglia. L’intento è sostenerli, accompagnarli e orientarli nel difficile compito di crescere i propri figli…con un obiettivo ancora più ambizioso, far diventare la comunità del territorio una famiglia per tutti!

Dott.ssa Claudia Cocco, psicologa dell’età evolutiva